​Corna, insulti, imitazioni, provocazioni: nel repertorio di “Fantantonio” c’è di tutto