Eccola la novità del momento nel mondo dell’hi-tech. Dopo un’attesa durata anni, tra indiscrezioni, anticipazioni artistiche e puntuali smentite finalmente la Apple ha svelato al mondo il suo Apple Watch: metà orologio, metà iPhone che promette di rivoluzionare il mercato degli smartphone.

Apple Watch è il primo smartwatch di Apple ed è stato realizzato in 3 versioni per poter conquistare il grande pubblico. Vi sono, infatti, la versione classica denominata “Watch“, quella “Watch Sport” e, infine, “Watch Edition“. Le principali differenze riguardano il cinturino e il case dello smartwatch. Apple, inoltre, ha ristudiato tutta l’interfaccia digitale e deciso di integrare la corona digitale, una corona intelligente che permette di effettuare lo zoom in o lo zoom out.

Allo stesso tempo, troviamo anche Siri all’interno di Apple Watch. Sul fronte hardware, inoltre, Apple ha realizzato un chip ad-hoc, denominato S1, e che è stato protetto all’interno di un case in metallo. Durante il keynote, Apple ha evidenziato il fatto che il dispositivo sarà in grado di ricaricarsi in una sola notte, ma non è ancora stata resa nota ufficialmente l’autonomia effettiva che si ottiene con una singola carica.