Chi perde facilmente la pazienza è a rischio ipertensione e infarto