Avrebbe preteso 50mila euro subito e altri 10mila mensilmente per 5 mesi, a fronte del rilascio di un assegno in bianco dal valore di 50mila euro a titolo di garanzia. E’ quanto emerge dalle indagini che hanno portato all’arresto del presidente della Camera di Commercio di Palermo, Roberto Helg, con l’accusa di aver chiesto una tangente al titolare di una società di ristorazione attiva all’interno dell’aeroporto palermitano Falcone e Borsellino. Interrogato dalla Procura, Helg avrebbe fatto “rilevanti ammissioni sulle quali sono in corso indagini”. Dopo l’interrogatorio, Helg è stato rinchiuso nel carcere Pagliarelli.