I due volti del no al piano austerità voluto dall’Europa per la Grecia: quello democratico si contrappone a quello violento. Nella piazza simbolo della democrazia greca sono arrivati da un lato i black block e gli anarchici con i caschi, le maschere antigas, le maglie nere mentre il popolo dell’Oxi gridava e distribuiva volantini per esortare Tsipras a non cedere al “ricatto” della Germania e dell’Eurosummit. Ad Atene più di 12 mila persone hanno manifestato pacificamente ma ci sono stati anche gravissimi incidenti tra manifestanti e polizia davanti al parlamento greco, sulla piazza Syntagma, mentre i deputati si preparano a votare il pacchetto di misure in cambio di un salvataggio da 86 miliardi di euro.