La Banca centrale europea lascia i tassi di interesse fermi allo 0,75%. La politica monetaria rimane accomodante di fronte a una inflazione in calo e a una continua debolezza dell’economia. Durante la conferenza stampa Mario Draghi, presidente della Bce, affronta il discorso sull’apprezzamento dell’euro e commenta la vicenda Mps. Attesa ora per il Consiglio europeo.