Se si è troppo ottimisti con le previsioni in aprile, come accade quasi sempre con i conti pubblici – sostiene Giuseppe Bortolussi, direttore della CGIA di Mestre, nel suo editoriale per GenteMoney.it – è troppo tardi per rimediare a settembre, quando si tirano le prime somme per fare le correzioni. E se c’è bisogno di tagli, ma il tempo per farli non c’è più, quale rischia di essere l’unico rimedio? Aumentare le tasse!