Ecco lo spot dell’AMREF (African Medical and Research Foundation) che ha messo alla prova la sete di diverse persone che hanno dovuto rivivere, seppur in maniera ridotta, l’esperienza di coprire lunghe distanze per bere.

La fondazione africana, la principale organizzazione sanitaria no profit del Continente africano, lavora in Africa da quasi 60 anni, contribuendo allo sviluppo socio-sanitario del Paese. Fondata a Nairobi nel 1957, per iniziativa di tre chirurghi, in oltre mezzo secolo di attività ha soccorso, curato e istruito milioni di persone. Oggi AMREF impiega in Africa circa 900 persone, per il 97% africani, e gestisce 140 progetti di sviluppo sanitario in Etiopia, Kenya, Sudafrica, Senegal, Sud Sudan, Tanzania e Uganda, con il coinvolgimento attivo delle comunità, del personale e dei sistemi sanitari locali.

Nei Paesi in cui opera, AMREF è presente con centri sanitari e unità mobili di chirurgia, prevenzione, vaccinazione e oculistica, in grado di fornire assistenza medica alle popolazioni nomadi e rurali.

Fuori dall’Africa, il network internazionale di AMREF è composto da 12 sedi in Europa, Stati Uniti e Canada.