Religioso, spirituale, turistico o anche sportivo, non c’è un unico motivo per le decine di migliaia di pellegrini che ogni anno si mettono in viaggio per raggiungere il capoluogo galiziano attraversando la Francia e la Spagna.

Secondo la Lonely Planet Italia, per percorrere l’intera via, da Roncisvalle a Santiago, occorrono almeno cinque settimane a piedi, due in bicicletta e una settimana in automobile.

I periodi migliori sono: settembre e la tarda primavera perché il Camino – e i refugios – è meno affollato rispetto al periodo estivo e il clima in Castiglia-Léon non è quello torrido e afoso della piena estate.

Si trovano refugios a prezzi compresi tra i 3-6 euro dove di norma alloggia chi arriva per primo, anche se di solito viene accordata la precedenza ai camminatori, seguiti dai ciclisti e dagli automobilisti.

Lungo il percorso esistono anche normali ostelli e pensioni rustiche.

Preferibile portarsi con sé la tenda – conviene sceglierne una che non pesi troppo – e approfittare dei campeggi che costeggiano la via.