Un film francese in apertura del festival di Cannes. Un film al femminile, con una giovane regista e una grande diva, forse l’ultima diva francese, Catherine Deneuve. A inaugurare il festival è la pellicola di Emmanuelle Bercot, “La tete haute”, che vede protagonista l’attrice che calcò il tapis rouge per la prima volta nel 1964 con “Les parapluis de Cherbourg” di Jacques Demy.Questa volta veste il ruolo di un giudice minorile alle prese con un ragazzo difficile, un giovane trascurato dalla famiglia e che diventa un delinquente, per una storia dal taglio sociale.