Carolina Crescentini parla ai microfoni di Leonardo.it della sua concezione del perdono e del suo personaggio in Fratelli Unici, Giulia, che ha commesso un errore all’apparenza irrimediabile. Nella commedia romantica anche Raoul Bova, Luca Argentero e Miriam Leone.

A Carolina Crescentini è affidato il personaggio di Giulia, l’ex moglie di Pietro: a 21 anni Giulia si è sposata e il suo matrimonio è diventato ogni giorno più infelice, fino a commettere un terribile errore. Quando Pietro ha l’incidente che gli fa perdere la memoria, i due sono separati da 5 anni e lei sta per risposarsi con l’insopportabile Gustavo (Sergio Assisi), che si accompagna all’onnipresente “mammà”.

Carolina Crescentini ha iniziato la sua carriera da attrice giovanissima e già vanta un curriculum prestigiosissimo, fatto di collaborazioni con registi come Ozpetek, piece teatrali come La calunnia di Hellman e un Nastro d’argento per il film Boris.