L’Italia conferma “il rifiuto della giurisdizione indiana” sul caso di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, i due marò italiani trattenuti in India.