I social sono sempre più spesso un luogo in cui chiunque può dare aria alla bocca e scaricare la rabbia repressa, o almeno così la pensano loro.