La Cina sembra averci preso gusto, o almeno così pare. Terza svalutazione dello yuan da parte delle autorità monetarie di Pechino in tre giorni. La Banca centrale cinese ha abbassato di oltre l’1% il tasso di riferimento della divisa nazionale rispetto al dollaro.