Il progetto cerca di offrire un’alternativa e una via di fuga dalla violenza agli ex guerriglieri e in questo modo spera di contribuire alla fine del conflitto che ha già causato 200.000 morti.