Si chiama “Natural Cycles” e si candida a diventare lo strumento anticoncezionale numero uno