In conferenza stampa congiunta con Benjamin Netanyahu, il premier Matteo Renzi, il cui inglese fa sorridere molti, sceglie di pronunciare all’americana il nome del genio Michelangelo Buonarroti, che diventa ‘Maichelangelo’, durante una colta citazione dell’opera di David (storpiato in ‘Devid’), in riferimento al “David contro Golia”.