Il Parlamento della Crimea ha dichiarato lo stato di indipendenza e si è rivolto alla Russia per essere annessa. La decisione arriva dopo il risultato schiacciante del referendum sullo status della penisola: il 96,8% degli elettori ha votato a favore dell’annessione alla Russia.