Il regista debuttante Dani de la Torre presenta il suo primo film Desconocido, vincitore agli ultimi Premi Goya delle statuette per l miglior montaggio e il miglior sonoro.

Il thriller per alcuni versi ricorda un classico come Speed ma in versione iberica e aggiornata ai tempi confusi della crisi finanziaria, quando sia investitori che agenti bancari non riescono più a stare dietro ai tempi compressi delle banche, finendo per esplodere.

La storia è infatti quella di Carlos (interpretato dal premio Goya Luis Tosar, già visto in Cella 211 e Bed Time), ambizioso funzionario di banca che un giorno piomberà in un incubo che ha creato con le proprie azioni.

L’uomo infatti decide di accompagnare i figli a scuola, in macchina, ma dopo aver ricevuto una chiamata da un cellulare misterioso trovato nella vettura si troverà di fronte a un micidiale ricatto da parte di uno sconosciuto: versare immediatamente una cifra ingente di denaro su un conto prestabilito oppure vedersi saltare in aria insieme ai suoi figli, in quanto sotto i loro sedili è stata posizionata una bomba controllata a distanza.