Uno studio inglese lo ha rivelato: ecco come è fatta una persona a seconda del dispositivo mobile che utilizza.