In una città spopolata dalla dittatura di Bashar al-Assad e dalla guerra, mantenere le tradizioni è sempre più difficile, anche per coloro che celebrano il Ramadan.