Nel Paese se ne parla da tempo, ma solo da giugno ha visto la luce un nuovo percorso formativo che coinvolge non solo gli alunni, ma anche gli insegnanti, le famiglie e l’intera comunità.