Eni corre a Piazza Affari in scia alla forte crescita degli utili e della cedola nel 2012. Eni archiviato l’anno passato con un un utile netto in rialzo del 13,5% a 7,79 miliardi di euro rispetto al 2011. Il consiglio di amministrazione del Cane a Sei zampe ha inoltre deciso di proporre all’assemblea un dividendo di 1,08 euro per azione (erano 1,04 nel 2011) di cui 0,54 euro sono già stati distribuiti come acconto.