Il web si scatena: “E ora pignorate gli account?”