Dal primo gennaio 2016 per andare in pensione bisognerà aspettare quattro mesi in più. È l’esito dell’adeguamento dei requisiti previdenziali all’aspettativa di vita media deciso per legge. Un aggiornamento che scatta ogni tre anni e il prossimo è atteso nel 2019.