I risultati delle elezioni in Grecia, con la vittoria del partito Syriza di Tsipras, si abbattono sull’euro e sulla sua valutazione. La moneta unica europea è in ripresa sul dollaro dopo il clamoroso tonfo accusato all’interno dei mercati asiatici in seguito al risultato delle elezioni greche. L’euro, dopo aver toccato i minimi degli ultimi undici anni, è tornato sopra quota 1,12 contro il dollaro statunitense.

La Bce ha assunto una posizione molto dura dopo la vittoria di Tsipras: secondo l’ente europeo, è impossibile accettare una ristrutturazione del debito della Grecia. La stessa Bce detiene 27,2 miliardi di euro in titoli di Stato della Grecia.