Generali ha chiuso il 2012 con un utile netto crollato dell’89,5% a 90 milioni di euro su svalutazioni nette per 1,7 miliardi di euro. La compagnia assicurativa triestina ha tuttavia centrato l’obiettivo di utile operativo che è salito del 10,5% a 4,2 miliardi. “Nel 2012 abbiamo avviato una profonda trasformazione di Generali – osserva Mario Greco, numero uno del gruppo – i risultati di oggi segnano un punto di svolta nell’evoluzione del nostro gruppo verso la best practice internazionale”.