Il giudice di Milano ha dato ragione alla mamma e al papà della 19enne che, picchiata più volte, esitava a denunciare il fidanzato. Il 28enne è stato condannato a 3 anni e 4 mesi e al risarcimento per danni morali nei confronti della famiglia della vittima.