Il calcio mondiale sempre più nel pallone. E’ stata perquisita la sede della federazione calcistica tedesca nell’ambito dell’inchiesta sulla presunta costituzione di fondi neri per comprare i voti necessari per l’aggiudicazione dei mondiali di Germania 2006.Secondo una ricostruzione fatta dal settimanale Der Spiegel, la Germania era riuscita ad aggiudicarsi l’organizzazione della rassegna iridata del 2006 comprando quattro voti decisivi della Fifa pagandoli con fondi neri a disposizione del comitato promotore del mondiale tedesco, presieduto da Franz Beckenbauer.Il presidente della Dfb Niersbach ha assicurato che non vi fossero nè fondi neri nè bustarelle versate, ma non ha saputo dare una spiegazione convincente della reale destinazione di 6,7 milioni di euro versati dalla Federazione, che sarebbero stati versati dall’allora amministratore delegato di Adidas, Robert Louis Dreyfus. La Procura di Francoforte ora vuole vederci chiaro e ha deciso di procedere per frode fiscale.