Emo, social network e auto sporche. Ecco alcuni divieti davvero curiosi