Con l’approvazione del disegno di legge sulle città metropolitane e sulle unioni tra Comuni, ribattezzato “svuota Province”, il governo Letta sta cercando infatti di superare lo scoglio determinato dallo stop inflitto dalla Corte costituzionale ai decreti varati dal precedente governo guidato da Mario Monti.