Gianluca Grignani, visibilmente ubriaco, sale sul palco di Omar Pedrini e disturba l’esibizione in corso alla Latteria Molloy di Brescia, dove il collega ha inaugurato il suo tour di 12 tappe per la presentazione dell’ultimo disco “Che ci vado a fare a Londra?“.

L’ex cantante dei Timoria ha invitato diversi amici per l’occasione ma all’improvviso sul palco spunta l’ospite inatteso, un Grignani visibilmente ubriaco, il quale fa discorsi senza senso, canta la canzone di Pedrini senza nemmeno sapere le parole e intonando frasi a caso.

Pedrini scrive sulla sua pagina Facebook ufficiale:
“Una rockstar ha fondamentalmente due istinti: la voglia di divertirsi col suo pubblico e quella di cambiare il mondo con la sua musica. A volte capita di eccedere nella prima. Per molti artisti l’alcool è un anestetico per le inquietudini dell’anima. La cosa difficile da fare è di confinarlo nel proprio privato, a volte c’è chi non ci pensa o non ci riesce… La storia del rock è costellata da episodi simili da raccontare agli amici. Ecco, ieri è stata una di quelle volte e, da quello che leggo o che mi avete raccontato, vi siete divertiti”.