In tempi di crisi economica, bisogna sapersi reinventare. L’intervista al 41enne che ha trovato la propria strada, sfruttando la debolezza del Bel Paese, ovvero la sua infinita burocrazia.