Secondo lungometraggio per la regista Giorgia Farina dopo il successo di Amiche da morire.

In questa commedia nera la protagonista Micaela Ramazzotti veste i panni di una donna che faticosamente si è conquistata un lavoro da manager di successo. Improvvisamente la sua vita viene distrutta nell’arco di ventiquattr’ore, durante le quali perde l’impiego, il legame sentimentale con il capo (sposato e con figli) e si scopre incinta di quest’ultimo.