Arriverà sui grandi schermi italiani il prossimo ottobre “I due volti di gennaio”, film con Viggo Mortensen, Kirsten Dunst e Oscar Isaac, diretto magistralmente dallo sceneggiatore di Drive, Hossein Amini, all’esordio dietro la macchina da presa, e tratto dall’omonimo romanzo di Patricia Highsmith, (pubblicato da Bompiani) autrice de Il talento di Mr Ripley.

Il thriller era stato già portato nelle sale col film tedesco Die zwei Gesichter des Januar del 1986, diretto da Wolfgang Storch e Gabriela Zerhau.

Viggo Mortensen, Kirsten Dunst e Oscar Isaac sono i protagonisti di un torbido triangolo: Chester (Viggo Mortensen), elegante e carismatico consulente d’affari americano, sua moglie Colette (Kirsten Dunst), giovane seducente e inquieta, e Rydal (Oscar Isaac), una guida turistica in fuga dai fantasmi del passato si incontrano tra le rovine del Partenone. Rydal resta affascinato dalla bellezza di Colette e impressionato dalla ricchezza e raffinatezza del marito, accetta volentieri il loro invito a cena. Ma non tutto è come sembra: l’apparente affabilità di Chester nasconde un labirinto di segreti, sangue e bugie. Gli eventi prendono una piega sinistra e, dopo un omicidio, in un crescendo di tensione e mistero, nessuno dei tre avrà più sotto controllo le proprie emozioni e i propri istinti… Costretti a fuggire e viaggiare come barboni, uniti loro malgrado da un legame di complicità, approderanno a Creta, fino al mitico e inquietante Palazzo di Cnosso, dove per tutti la vita cambierà radicalmente.