“Tre quarti delle persone che muoiono attraversando le frontiere, hanno perso la vita nel mar Mediterraneo: tre persone su quattro. Questo ci fa capire che la nostra priorità è salvare le vite delle persone e prevenire la loro morte. Noi pensiamo che nell’Unione europea dobbiamo prenderci questa responsabilità, non solo come europei ma a livello globale. Siamo pronti a farlo e a smantellare le organizzazioni criminali”. A parlare è il capo della diplomazia europea, Federica Mogherini, intervenuta al Palazzo di Vetro a New York per convincere i 15 stati membri del Consiglio di sicurezza dell’Onu sulla necessità di una rapida approvazione del piano Ue di contrasto al traffico di essere umani nel Mediterraneo.