In fondo al bosco è un thriller con sfumature horror che racconta la scomparsa del piccolo Tommaso, alternando gli eventi del presente a quelli del passato.
L’avvenimento accade durante la notte della festa dei Krampus, maschere da diavoli inquietanti e ambigue assunte dalla popolazione montana del Trentino in baccanali che proseguono fino all’alba.

Principale sospettato è il padre Manuel, un alcolista con precedenti, che però non può essere incriminato per mancanza di prove. Il villaggio si schiera contro di lui, e l’unica a rimanergli accanto è la moglie Linda. Cinque anni dopo la tragedia, a Napoli viene rinvenuto un bambino identico a Tommaso: la prova del DNA dà la conferma sperata ai genitori.

Ma per quanto il padre possa finalmente liberarsi dalle accuse e dal senso di colpo, la madre inizia a sentire che qualcosa non va in quel bambino silenzioso: un sospetto condiviso da altri abitanti del villaggio, che sembrano sapere più di quanto vogliano ammettere. Manuel si ritroverà nuovamente contro il villaggio, fino ad arrivare a un finale che svelerà la vera natura dietro il ritorno di Tommaso.