Ben 19 veicoli sono stati fermati ed incendiati e l’ipotesi più attendibile è che gli autori dell’atto siano i maoisti, anche se non c’è stata alcuna rivendicazione ufficiale.