L’ostaggio francese in Algeria, Herve Gourdel, è stato decapitato dai suoi rapitori. L’uccisione è stata documentata in un video intitolato “Messaggio di sangue per il governo francese”.

Il gruppo jihadista algerino “Jund al-Khilafa”, alleato dello Stato Islamico, ha rivendicato il sequestro della guida francese, di 55 anni, avvenuto domenica sera a Tizi Ouzou, 110 chilometri ad est di Algeri, in Cabili. 

Il video inizia con immagini della conferenza stampa del presidente François Hollande, durante la quale l’inquilino dell’Eliseo ha annunciato la partecipazione della Francia ai bombardamenti contro l’Isis in Iraq. 

Insieme a lui è stato ucciso allo stesso modo un ostaggio tuareg. Gourdel era stato rapito domenica 21 settembre, mentre stava facendo trekking sulla Cabilia, regione montuosa algerina. Il governo francese ha confermato l’autenticità del video.

La Francia ha avviato nello scorso fine settimana gli attacchi aerei in Iraq contro le basi dell’Isis, il gruppo terroristico che vuole instaurare un califfato islamico in Iraq e Siria. Il presidente François Hollande, anch’egli a New York all’Onu, ha dichiarato: “Non cediamo ai ricatti. La Francia non fermerà le operazioni militari per annientare lo stato islamico. Il terrorismo non ha frontiere“.

Nel video viene mostrato l’ostaggio in ginocchio e con le mani dietro la schiena, circondato da quattro uomini armati e la faccia coperta.