Come una termite insaziabile, l’Isis riprende a distruggere l’antico sito archeologico di Palmira in Siria. Questa volta è toccato all’Arco di trionfo della struttura, fatto saltare in aria dai miliziani dello Stato islamico secondo quanto reso noto dal sovrintendente alle Antichità della Siria, Mamoum Abdelkarim. “Abbiamo saputo da informatori presenti sul posto che l’Arco di trionfo è stato distrutto il 4 ottobre dopo che i guerriglieri dello Stato islamico lo avevano minato qualche settimana fa”, ha reso noto Abdelkarim.Situato all’ingresso del celebre colonnato di epoca romana, l’Arco di trionfo era un’icona di Palmira oggi Patrimonio mondiale dell’umanità. “Siamo di fronte a una distruzione metodica della città. La vogliono radere al suolo completamente”, ha lamentato il sovrintendente.Ad agosto i miliziani di al Baghdadi avevano distrutto i templi di Bel e Baalshamin. Ma l’Isis ha minato anche altri parti del sito con l’intenzione di distruggere l’anfiteatro e l’insieme del colonnato.