Un segno d’amore… o solo un brutto tatuaggio?