Anarchico, grottesco, politicamente scorretto, esagerato. Alex De La Iglesia torna al cinema dopo il successo di critica (ma non di pubblico) di Ballata dell’odio e dell’amore.

In questa nuova folle pellicola un gruppo di rapinatori, in realtà dei perdenti all’ultima occasione di riscatto,dopo essere riusciti a svaligiare una gioielleria finisce per sbaglio a Zugarramurdi, località in cui dimora una congrega di streghe femministe.

Le donne accolgono gli estranei con intenzioni tutt’altro che benevole, essendo infatti in procinto di dedicarsi a un grande sabba. Ma una di loro si innamorerà proprio di un membro del gruppo dei “nemici”.

Nel cast l’attrice preferita di Almodovar, Carmen Maura, e la moglie dello stesso De La Iglesia, Carolina Bang.