Kala Brown era stata rapita e segregata in un container da Todd Kohlhepp, un serial killer colpevole di sette omicidi. La polizia della Carolina del Sud, negli Stati Uniti, è riuscita a localizzarla e liberarla: la ragazza è stata ritrovata con la testa incatenata alla parete.