L’Isis fa più paura che mai. Continua inesorabile l’avanzata del califfato islamico che ora, dalle coste della Libia minaccia di nuovo l’Italia. In un nuovo filmato, diffuso dallo stato islamico, i miliziani avvertono, senza mezzi termini: “Prima ci avete visti su una collina della Siria. Oggi siamo a sud di Roma, in Libia”. Il filmato mostra la decapitazione di 21 egiziani cristiano-copti sulle sponde del mar Mediterraneo e fa riferimento alla morte di Bin Laden: “Avete buttato il corpo di Osama Bin Laden in mare, mischieremo il suo sangue con il vostro”, recita il video.In risposta alla strage, l’Egitto ha effettuato un raid aereo contro alcune postazioni dell’Isis in Libia, ma il Paese nord africano, praticamente senza più una leadership politica dalla caduta di Gheddafi, ormai è nel caos.