Ad affermarlo è un gruppo di studiosi statunitensi secondo i quali la risposta all’esercizio fisico risieda proprio nella biologia cellulare. In alcuni casi l’attività fisica potrebbe rivelarsi controproducente.