Doveva servire a promuovere la Remote Play, un sistema di streaming per giocare ad un videogame della PlayStation 4 attraverso Playstation Vita o Xperia ma la protagonista dello spot era troppo sexy e alludeva anche alla masturbazione. Cosi, dopo essersi beccata una marea di critiche l’azienda giapponese ha deciso di rimuovere lo spot dal web anche se -da quello che potete vedere- è servito a poco.