Era dal lontano 2009 che Jean-Pierre Jeunet, il regista del classico Il favoloso mondo di Amélie, non si vedeva più in sala, e anche questa pellicola risale in realtà al 2013.

Il film racconta la storia del ragazzino decenne eponimo, appassionato di cartografia e invenzioni scientifiche. Un giorno il protagonista scopre di aver vinto un premio conferito dal Smithsonian Museum e per ritirarlo, senza dire nulla a nessuno, incomincia un viaggio on the road lungo gli Stati Uniti