Luciano Casamonica, nipote di Vittorio – il cui funerale è stato celebrato ieri a Roma, afferma che suo zio non era un mafioso: “Se ha sbagliato ha sbagliato per la legge non per il Signore. Io sono il nipote, diretto sì. E questa cerimonia gliel’hanno organizzata tutti i nipoti. E’ difficile che noi Casamonica facciamo un’intervista però voglio rispondere alla politica, al signor anche Alfano, che noi siamo delle persone che rispettiamo la legge. Se uno sbaglia è giusto che paga ma non può pagare una persona defunta in quanto ha sfidato la mafia. Ma quando mai?Ma quale mafioso? Vittorio non è stato mai un mafioso. Lo sanno tutti qui, tutti i bar della Tuscolana“.