Il gigante della ricerca online è nel mirino dell’Antitrust dell’Unione Europea che considera illecito il modo in cui la compagnia californiana svolge la propria attività.