Dalla collaborazione tra l’università olandese di Twente e quella tedesca de Il Cairo nascono i primi spermatozoi-robot che potrebbero aiutare le donne con problemi di fertilità a rimanere incinte.